Centrale biogas Tarquinia, i cittadini delusi dal mancato incontro col sindaco Mazzola

Centrale biogas Tarquinia, i cittadini delusi dal mancato incontro col sindaco Mazzola

32
0
SHARE

La manifestazione di sabato scorso a Tarquinia nella piazza del Comune ha lasciato l’amaro in bocca ai tanti partecipanti. L’evento, era stato organizzato per sensibilizzare le istituzioni a dire no alla realizzazione di una centrale Biogas in zona artigianale. E se da un lato il sindaco Mauro Mazzola aveva puntato il dito contro i manifestanti che non hanno inviato come richiesto da lui stesso una delegazione, negli uffici comunali per parlare con lui al margine dell’evento, dall’altro lato, gli organizzatori della manifestazione puntano il dito proprio contro l’assenza dell’amministrazione e il mancato incontro col sindaco. “Se si fosse almeno affacciato un attimo alla sua finestra del palazzo comunale, avrebbe visto con i suoi occhi di primo cittadino che non c’era la politica che invocava il suo nome. Erano infatti presenti a manifestare in modo composto il proprio dissenso verso il progetto dell’industria biogas i suoi concittadini, le associazione Bio Ambiente, Forum Ambientalista, della Farnesiana, alcuni rappresentanti delle associazioni di Cerveteri e Bracciano, le sigle degli agricoltori Cia e coldiretti e non in ultimo e sicuramente la più importante dal punto di vista umano, l’associazione dei malati oncologici Piazza048. Se fosse sceso ad ascoltare i suoi concittadini, sarebbe stata anche l’occasione per consegnarle a mano la lettera, firmata da molti Tarquiniesi e poco dopo protocollata al comune, dove le si chiede espressamente di prendere una posizione materialmente netta di diniego assoluto a questo malaugurato progetto del biogas a Tarquinia. In ultimo i cittadini dell’ Olivastro le chiedono, avendo già intrapreso la via del ricorso al TAR contro il parere positivo del VIA (Valutazione Impatto Ambientale) Regione Lazio emanato il 14 febbraio u.s. , di supportare ad adiuvandum il loro ricorso al TAR, tramite i propri legali. Allora si che il Sindaco dimostrerebbe di dare prova di una vera presa di posizione a favore della salute dei cittadini di Tarquinia”.