Manunta: “I rifiuti di Roma non arriveranno a Civitavecchia”

Manunta: “I rifiuti di Roma non arriveranno a Civitavecchia”

37
0
SHARE

I rifiuti di Roma non arriveranno a Civitavecchia. Lo garantisce il consigliere metropolitano del Movimento 5 Stelle Matteo Manunta. Nei giorni scorsi infatti, subito dopo la notizia che la Capitale avesse puntato i riflettori sul comprensorio per poter realizzare una nuova discarica a suo servizio, I primi indiziati sono stati Cerveteri e Fiumicino, ma c’è chi ha temuto che la Regione potesse tornare a puntare i riflettori sullo Spizzicatore, a confine tra Allumiere e Civitavecchia, dove già qualche anno fa il Governo aveva deciso di realizzare un impianto di smaltimento rifiuti a cui le amministrazioni comunali e i cittadini si erano fortemente opposti. E alle preoccupazioni dei civitavecchiesi nei giorni scorsi l’ex sindaco di Civitavecchia Pietro Tidei e il rappresentante del Pd Fabio Angeloni. “Il documento inviato ai 121 comuni della Provincia – ha spiegato Manunta – è un adempimento tecnico che segue i criteri individuati dal piano rifiuti del 2012. Come già detto precedentemente, la legge regionale assegna alla Città Metropolitana la competenza di individuare le aree idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti e le zone non idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti. I criteri da applicare sono indicati dalla Regione, non di certo da Manunta o dalla Raggi. Nessuno provi a far passare l’idea che Città Metropolitana possa decidere dove saranno autorizzati nuovi impianti e, soprattutto, che siamo pronti a ricevere i rifiuti di Roma solo perché la Capitale è governata dal Movimento 5 Stelle. È una logica che non ci appartiene e mai ci apparterrà. Roma – ha concluso Manunta – deve avviare un dialogo con la Regione Lazio per risolvere questa annosa vicenda”.