Ladispoli, la Regione finanzia l’intervento contro l’erosione marina

Ladispoli, la Regione finanzia l’intervento contro l’erosione marina

151
0
SHARE

La Regione ha dato l’ok a sbloccare oltre 6 milioni di euro per la difesa della spiaggia di Ladispoli dall’erosione marina. A dare la notizia, molto attesa dalla città, è stato il sindaco Crescenzo Paliotta, durante il consiglio comunale. Attraverso una lettera indirizzata al sindaco la Regione Lazio (precisamente la Direzione Regionale Risorse Idriche, Difesa del Suolo e Rifiuti, Area Difesa della Costa) ha fatto sapere di aver attivato “le procedure amministrative e contabili” per sbloccare 6.228.600,00 euro da corrispondere al comune di Ladispoli quale soggetto attuatore di un progetto di difesa costiera che vede i suoi albori già all’epoca della giunta Marrazzo, nell’ambito del Programma di accordo quadro (APQ5) del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Il progetto prevede un milione di euro per la ricostruzione della spiaggia di Marina di Palo e Marina di San Nicola mediante ripascimento protetto con pennelli e 7 milioni per la manutenzione straordinaria della spiaggia tra Torre Flavia e il Fosso Vaccina. In totale erano 8 i milioni stanziati in opere anti-erosione e a tutela della costa. Di questi 8 milioni il comune di Ladispoli ha utilizzato, per interventi mirati in somma urgenza, soltanto 1 milione e 770 mila euro circa. Più di  6 milioni di euro sono rimasti inutilizzati durante la giunta regionale Polverini.

Tra gli interventi anti-erosione e di protezione ittica potrebbero essere realizzate delle barriere soffolte. Inoltre potrebbe seguire, come già annunciato dall’amministrazione comunale, un protocollo d’intesa tra Regione, Comune e gestori degli stabilimenti balneari per la realizzazione del suddetto progetto.