Battilocchio: “In Albania tra solidarietà e cooperazione”

Battilocchio: “In Albania tra solidarietà e cooperazione”

132
0
SHARE

Definita la collaborazione tra il prestigioso liceo di Lezhe e le Olimpiadi della Cultura e del Talento

Alessandro Battilocchio è rientrato in Italia dall’Albania dopo una settimana intensa nella quale ha dato seguito ad una ormai consolidata progettualità che lo vede protagonista da anni nel “Paese delle Aquile”. Accompagnato da una delegazione composta da amministratori locali della Provincia di Roma, dopo un meeting presso l’Ambasciata d’Italia a Tirana, Battilocchio ha incontrato il rettore dell’Università “Nostra Signora del Buon Consiglio”, Bruno Giardina: nel corso del meeting e della visita all’ Ateneo – frequentato da circa 1000 ragazzi provenienti dall’Italia – sono state impostate iniziative per l’autunno, soprattutto nell’ambito delle attività di formazione degli studenti promossi dal locale info-point UE. La delegazione ha poi visitato il liceo di Lezhe, accolta dal Preside Antonio Leuci: proprio questa prestigiosa scuola, nella quale viene insegnato l’italiano, il prossimo anno scolastico parteciperà al concorso “Olimpiadi della Cultura” – di cui Battilocchio è Presidente onorario – dando un tocco ancora più internazionale all’happening che tiene le sue fasi finali tra Civitavecchia e Tolfa.
La delegazione, dopo aver salutato nuovamente i rappresentanti dell’Amministrazione regionale di Lezhe, è poi stata accolta nel centro salesiano “Laura Vicuna” di Tale. Grazie alle suore salesiane, nel corso di una grande festa all’oratorio per l’inizio dell’estate, sono stati consegnati i doni (materiale scolastico e vestiario) raccolti dagli alunni delle sezioni E ed F della media civitavecchiese di via XIV settembre plesso Regina Elena, dalla Parrocchia di Santa Severa Nord e da scuole ed Associazioni degli altri Comuni coinvolti nell’iniziativa.
Nei prossimi giorni nei 4 Comuni partecipanti verranno presentati filmati e foto per ringraziare tutti coloro che hanno dato una mano a questa nuova azione di amicizia e solidarietà.